Tracer des frontières à Djibouti

Hommes et territoires aux XIXe et XXe siècles - Corpus de textes


15 mai 1902 - Convention entre l’Ethiopie, l’Italie et l’Angleterre sur la délimitation frontalière vers le Sétit
Di commune accordo fra S.M. l’Imperatore di Ethiopia Menelich II, il maggiore comm. Ciccodicola, ministro d’Italia in Ethiopia, et il tenante-colonnello Harrington, agente diplomatico del governo britannico in Ethiopia, è stato convenuto quanto segue :

Art. 1 - Il tratto di frontiera fra l’Etiopia e la colonia Eritrea, determinato finora dalla linea Tomat-Todluc, di commune accordo, vienne modificato nel seguente modo :
A comminciare dalla confluenza del Khor-Um-Hagar col Setit la nuova frontiera segue questo fiume fino alla confluenza del Maiteb, si tiene lungo il corso di esso lasciando all’Eritrea il monte Ala Tacura e si dirige al Mareb alla confluenze del Ami Ambessa.
La linea compresa fra la confluenza del Maiteb col Setit e quella del Mai Ambessa col Mareb sarà determinata sul terreno da appositi delegati, italiani ed etiopi, in maniera che la tribù dei Cunama rimanga alla colonia Eritrea.
Art. 2 - La frontiera fra il Sudan e l’Eritrea invece di essere quela delimitata dai delegati, inglese ed italiano, con la convenzione del 16 aprile 1901, sarà la linea che da Sabderat per Abu-Gamal va alla confluenza del Khor-Um-Hagar col Setit.
Gli accordi sopra indicati accettati da S.M. l’Imperatore du Etiopia Menelich II avranno esecuzione qquando questa nota sarà stata ratificata dai governi inglese ed italiano.
In fede di quanto sopra, S.M. l’Imperatore d’Ethiopia Menelich II, per se e pei suoi successori, il comm. maggiore Ciccodicla, ministro d’Italia in Ethiopia, in nome di S.M. Vittorio Emanuele III Re d’Italia, per lui e pei suoi ed il tenante-colonnello Harrington, in nome di S.M. Edoardo VII Re dei Regni Uniti di Gran Bretagna ed Irlanda e dei domini bratannici d’oltre mare, Imperatore delle Inidie, er lui e pei suoi scessori, hanno sottoscritta questa nota, scritta in 3 copie in lingua inglese, italiana ed amarica, identicamente e dello stesso valore e vi hanno apposti i loro sigille.
Scritta nella città di Addis Abeba, il 15 maggio 1902.
Convenzione ratificata alla data del 6 settembre 1902.
Référence ASMAI 179-7-57
Pour citer ce document djibouti.frontafrique.org/?doc98, mis en ligne le 5 novembre 2010, dernière modification le 5 novembre 2010, consulté le 17 décembre 2017.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valide !