Tracer des frontières à Djibouti

Hommes et territoires aux XIXe et XXe siècles - Corpus de textes


10 juillet 1900 - Convention italo-ethiopienne pour la délimitation de la frontière entre l'Ethiopie et l'Erythrée
In nome della Santa Trinità,
Sua Maestà Umberto I, Re d'Italia e Sua Maestà Menelich II, Re dei re d'Etiopia, desiderosi di regolare la questione di frontiera tra la Colonia Eritrea e l'Etiopia, rimasta aperta fin dall conclusione del trattato di pace di Addis Abeba del 26 ottobre 1896 (17 Tekemt 1989) d'accordo hanno conchiusa la seguente convenzione.

Art. 1. Le linea Tomat-Todluc-Mareb-Belessa-Muna, tracciata nella carta qui annessa, è riconosciuta dalle due parte contraenti come confine tra l'Eritrea e l'Etiopia.
Art. 2. Il Governo italiano si obliga a non cedere nè vendere ad altra Potenza il territorio compresso tra la linea Tomat-Modluc-Mareb-Mai Ambessa-Mai Feccia-Mai Marettà-Mai Ha-Mahio-Piano delle galline faraone e la linea Tomat-Todluc-Mareb-Belesa-Muna, lasciato da Sua Maestà Maenelich II, Re dei re di Etiopia, all'Italia.
Sua Maestà Menelich II, Re dei Re di Etiopia, in suo proprio nome -, per sè e pei suoi successori, ed il capitano Federico Ciccodicola in nome di Sua Maestà Umberto I, Re d'Italia, per lui e epi suoi successori, con piacere ed accordo hanno scritta questa convenzione in lingua italiana ed amarica, considerandole tutte e due come ufficiali (solo se vi è errore di scrittura l'Imperatore Menelick si atterrà all'amarico) ed avandola approvata vi appongono i loro sigilli.

Scritta nelle cità di Addis Abeba il 10 luglio 1900 (3 Hamle 1892, anno di Perdon).

Sceau de Menelik
Federico Ciccodicola, capitano, rappresentante di S. M. il Re d'Italia in Etiopia
Ratifiée par l'Italie le 13/4/1901
Référence Atti parlementari, 1902
Pour citer ce document djibouti.frontafrique.org/?doc89, mis en ligne le 5 novembre 2010, dernière modification le 5 novembre 2010, consulté le 18 août 2017.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valide !