Tracer des frontières à Djibouti

Hommes et territoires aux XIXe et XXe siècles - Corpus de textes


7 juillet 1887 - Convention entre l'Italie et l'Awsa
Il 15 giorno del mese di sciavval dell'anno 1304 dell'Egira (ossia 7 luglio 1887) tra il Sultano Mohamed Anfari ed il Conte Antonelli come inviato del Regio governo Italiano fu convenuto quanto segue:
Art. 1. Il Sultano Mohamed Anfari dichiara che ha proclamato sul suo paese l'abolizione pel commercio dei schiavi.
Messuno potrà più vendere, comprare, e far transitare nelle terre di Mohamed Anfari dei schiavi sia per la via dello Scioa che per quella di Dane-Da ora in poi; a chi non eseguirà queste disposisioni Mohamed Anfari gli sequestrerà i schiavi ai quali darà la libertà.
Il governo di S. M. il Re d'Italia onde ottonere un servizio di sorveglianza da un titolo di rimborso di spese talleri 1.500 all'anno al Sultano Mohamed Anfari.
Art. 2. Il Conte Antonelli di accordo col Sultano Mohamed Anfari hanno stabilito di fare una strada da Assab al monte Mussalli onde facilitare il transito delle carovane.
Dal monte Mussalli fino alla base dei monti Adoali sarà il Sultano Mohamed Anfari che farà fare la strada; dai monti Adoali ad Assab sarà per cura del governo Italiano che la strada sarà fatta.
Presso il Mussalli a beneficie comune si scaverà un pozzo, se riusciranno a farlo i Danakil sarà fatto da loro, altrimenti provvederà a costruirlo il governo Italiano.

Antonelli, inviato del governo di S. M. il Re d'Italia
Référence ASMAI 179/7-55
Pour citer ce document djibouti.frontafrique.org/?doc37, mis en ligne le 19 octobre 2010, dernière modification le 19 octobre 2010, consulté le 21 août 2017.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valide !