Tracer des frontières à Djibouti

Hommes et territoires aux XIXe et XXe siècles - Corpus de textes


17 mars 1883 - Traité d'amité entre l'Italie et le «Gobad»
Convenzione di amicizia firmata in Assab il 17 marzo 1884 dal R. commissario Branchi e da Hamed ben Loeta Sultano di Gobad.

Art. 1. La pace ed amicizia saranno costanti e perpetue fra le autorità italiane d'Assab e il sultano Hamed Loeta, e fra i loro dipendenti.
Art. 2. Ciascuna delle due parti nominerà un suo rappresentante pel disbrigo degli affari.
Art. 3. Il sultano Hamed Loeta garantisce al governo italiano ed a S. M. Menelik la sicurezza della via fra Assab, Gobad ed il regno di Scioa, a tutte le carovane italiane da o per il mare.
Art. 4. Il sultano Hamed Loeta di comune accordo cogli altri capi dichiara esenti da dazi o tributi tutte le carovane italiane provenienti o dirette per Assab.
Art. 5. Saranno rispettate tutte Ie religioni.
Art. 6. I sudditi di S. M. il re d'ltalia viaggeranno liberamente per tutto il paese dipendente dal Sultano Hamed Loeta, e i dipendenti di questo saranno sempre assistiti dalle autorità consolari italiane.
Art. 7. Le navi da guerra di S. M. il re d'Italia vigileranno dalla parte del mare alla sicurezza del litorale dancalo.
Art. 8. Questa convenzione sarà sottoposta all'approvazione di S. M. il re dello Scioa, e verrà ratificata allo Scioa dal reppresentante del governo di S. M. il re d'Italia.
Art. 9. Di questa convenzione saranno fatte tre copie, in lingua italiana, araba e amarica, che concordino perfettamente nelle rispettive traduzioni.

Fatto a Assab li 17 marzo 1884.
G. Branchi, regio commissario in Assab
Hamed Loeta
Référence ASMAI 179/7-55
Pour citer ce document djibouti.frontafrique.org/?doc17, mis en ligne le 19 octobre 2010, dernière modification le 19 octobre 2010, consulté le 18 août 2017.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valide !