Tracer des frontières à Djibouti

Hommes et territoires aux XIXe et XXe siècles - Corpus de textes


7 juillet 1895 - Accord italo-britannique pour la délimitation sur le terrain de la frontière erithréo-soudanaise
Nello scopo di stabilire in modo permanente la dipendenza delle tribù semi-nomadi che trovansi alla frontiera tra il Barca ed il Mar Rosso, e per determinare precisamente il confine che divide il territorio italiano da quello egiziano in detta regione,
Sua Eccellenza il cavaliere Oreste Baratieri, tenente generale…, governatore della Colonia Eritrea
e
Sua Eccellenza il Ferik Sir Herbert Kitchener Pasha…, Sirdar dell'esercito egiziano,
Autorizzati dai loro governi rispettivi, sono convenuti dei seguenti articoli:
1. Nel tratto compresso tra il Mar Rosso ed il Barca, la linea di confine fra l'Efitto e l'Eritrea da Ras Casar va a raggiungere il ramo principale del Carora a due chilometri circa dalla costa, e quindi segue il filone del Carora fino al punto segnato “Karora” sulla carta. Di là segue lo spartiacque fra i torrenti Aïet e Merib al nord, e Falcat e Sala al sud, fino ad un punto dell'altipiano di Hagar-Nusch che sarà fissato dagli ufficiali topografi; da questo punto cosi fissato, essa va a raggiungere il Barca in un punto che sarà pure determinato dai stessi topografi seguendo una linea del terreno bene determinata. Dal Barca, la linea di confine va direttamante al punto di intersezione del 17° parallelo nord col 37° meridiano est Greenwich.
[…]

Asmara, 7 luglio 1895
Generale O. Baratiere

25th June 1895
Herbert Kitchener, Sirdar
Les autres articles traitent de problèmes de paturages.
Référence ASMAI 35/6-23
Pour citer ce document djibouti.frontafrique.org/?doc67, mis en ligne le 20 octobre 2010, dernière modification le 30 mai 2014, consulté le 24 novembre 2017.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valide !